T-COMPASS

UNA SCELTA ECOLOGICA

Toshiba si adopera per contribuire alla realizzazione di una società sostenibile e per trovare una risposta agli attuali problemi legati al consumo energetico e ai cambiamenti climatici. Crediamo inoltre che, per creare un domani più verde, sia indispensabile tenere conto di problematiche quali la salute delle persone, la protezione degli eco-sistemi e l'utilizzo responsabile delle risorse naturali.

Il Gruppo Toshiba ha sviluppato T-COMPASS, uno strumento con cui possiamo visualizzare le quattro aree in cui offriamo il nostro contributo. Questo ci consente di avere un quadro più chiaro dell'impatto ambientale esercitato non solo dai nostri prodotti ma anche da altre aree del nostro business, come la catena di fornitura e la produzione.

Toshiba si propone di perfezionare le proprie politiche ambientali concentrandosi su quattro concetti chiave: riduzione del consumo di risorse naturali, risposta ai problemi energetici e ai cambiamenti climatici, riduzione del consumo di acqua e riduzione dei rischi derivanti dall'uso delle sostanze chimiche.

RISORSE NATURALI

Attualmente, più del 95% del materiale utilizzato nei nostri prodotti è riciclabile e/o recuperabile. Ecco come realizziamo questo obiettivo:

Ridurre - Riutilizzare - Riciclare
Questi sono i principi in base ai quali Toshiba sviluppa i propri prodotti. Il programma 3 R mira a ridurre i rifiuti, incrementare il riciclaggio in entrata e migliorare quello in uscita.

Riduzione dei rifiuti
Adottiamo una serie di misure volte a ridurre la quantità di rifiuti che includono la riduzione delle risorse utilizzate per realizzare i prodotti (riduzione del peso e delle dimensioni) e l'estensione della loro vita utile (tramite aggiornamenti e manutenzione).

Riciclaggio in entrata
Per riciclaggio in entrata si intende l'impiego di materiali riciclati per la realizzazione dei prodotti. Stiamo lavorando per incrementare la quota di riciclaggio in entrata aumentando l'impiego di materiali riciclati e di origine vegetale e di parti riutilizzabili.

Riciclaggio in uscita
Per riciclaggio in uscita si intende la raccolta e il riciclaggio dei prodotti al termine del loro ciclo di vita. La promozione di progetti di riutilizzo e riciclaggio dei materiali produce un incremento sia del riciclaggio in uscita sia della progettazione di sistemi mirati al riciclaggio dei prodotti a fine vita utile.



TCompass N

SOSTANZE

TCompass S

Il Gruppo Toshiba sta collaborando con i propri partner della catena di fornitura al fine di ridurre l'impatto esercitato sull'ambiente dalle sostanze utilizzate per la realizzazione dei propri prodotti. In questo contesto è essenziale esercitare un adeguato controllo sulle informazioni riguardanti le sostanze chimiche impiegate.

Le due principali normative in vigore nell'Unione Europea sono il Regolamento REACH (regolamento UE riguardante la registrazione, valutazione, autorizzazione e restrizione di sostanze chimiche) e la Direttiva ROHS (direttiva UE sulla restrizione all'uso di determinate sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche). Centinaia di sostanze rientrano nell'ambito di applicazione di queste due leggi e devono essere sottoposte a controllo e monitoraggio sull'intera catena di fornitura. In aggiunta a questi requisiti legali, il Gruppo Toshiba ha sviluppato un proprio standard: le “Green Procurement Guidelines”. Queste linee guida vengono applicate a livello internazionale a tutti i prodotti per garantire maggiore sicurezza ai clienti. Lo scopo principale è di eliminare proattivamente l'uso di particolari sostanze chimiche, ridurre la quantità di sostanze chimiche contenute nei prodotti e utilizzare materiali sostitutivi. Ad esempio, il Gruppo Toshiba sta lavorando alla dismissione e alla sostituzione del PVC (cloruro di polivinile) e dei BFR (ritardanti di fiamma bromurati) in diverse categorie di prodotti.

Per garantire il rispetto delle Green Procurement Guidelines, Toshiba ha implementato un sistema di monitoraggio e documentazione che include dichiarazioni del fornitore, test di laboratorio e controlli periodici.

ENERGIA

Al fine di ridurre la quantità di energia richiesta per la fornitura di prodotti e di servizi è necessario mirare a un utilizzo efficiente dell'energia, ossia all'efficienza energetica. L'efficienza energetica può essere migliorata adottando processi di produzione e tecnologie più efficienti oppure applicando metodi comunemente riconosciuti per la riduzione delle dispersioni energetiche. Esistono diverse motivazioni che spingono a migliorare l'efficienza energetica. La riduzione del consumo energetico consente di ridurre i costi e si traduce in un risparmio per i consumatori nel caso in cui i risparmi energetici compensino eventuali spese sostenute per implementare una tecnologia più efficiente. La riduzione dell'uso di energia è anche considerata una valida soluzione al problema delle emissioni di anidride carbonica. Secondo l'Agenzia internazionale dell'energia, il miglioramento dell'efficienza energetica di edifici, processi industriali e trasporti potrebbe ridurre di un terzo le esigenze energetiche mondiali entro il 2050 e contribuire al controllo delle emissioni globali di gas serra.

Toshiba sta implementando l'iniziativa Greening of Products al fine di ottenere il livello più elevato di prestazioni ambientali su tutti i prodotti sviluppati e di ridurre al minimo l'impatto ambientale dei prodotti durante il loro ciclo di vita. Negli ultimi anni, abbiamo conseguito importanti miglioramenti e siamo stati in grado di ridurre in modo sostanziale il consumo energetico dei nostri prodotti.

TCompass E

ACQUA

TCompass W

L'importanza dell'acqua

L'acqua potabile è essenziale per gli esseri umani e altre forme di vita sebbene non fornisca né calorie né nutrienti organici. Negli ultimi decenni l'accesso all'acqua potabile è migliorato in quasi ogni parte del mondo ma ci sono ancora un miliardo di persone che non hanno accesso all'acqua potabile e oltre 2,5 miliardi che non hanno accesso a impianti sanitari adeguati. Esiste una chiara correlazione tra accesso all'acqua potabile e prodotto interno lordo pro capite. Tuttavia, alcuni osservatori hanno stimato che entro il 2025 più della metà della popolazione mondiale dovrà affrontare il problema idrico. Si stima che entro il 2030, in alcune aree in via di sviluppo, la richiesta di acqua supererà del 50% le riserve disponibili. L'acqua svolge un ruolo importante nell'economia mondiale, poiché funge da solvente per un'ampia gamma di sostanze chimiche e agevola le operazioni di trasporto e di raffreddamento nei processi industriali. Il 70% circa di acqua dolce utilizzata dall'uomo è destinato all'agricoltura.

Consumo idrico

Le Nazioni Unite hanno dichiarato che un uomo ha bisogno di 50 litri di acqua al giorno per la propria igiene personale e per uso alimentare. 50 litri di acqua al giorno sono necessari per evitare le malattie e mantenersi efficienti. Tuttavia, molte persone in Africa devono accontentarsi di 20 litri di acqua al giorno, pari alla quantità di acqua che consumiamo quando facciamo una doccia di 1,5 minuti.
Nei paesi industrializzati, come ad esempio la Germania, il consumo di acqua pro capite ammonta a 122 litri al giorno. Circa 1/3 defluisce negli scarichi, 1/3 è usato per l'igiene personale e un altro terzo per il lavaggio di piatti e indumenti e a fini alimentari. Il fabbisogno di acqua per uso alimentare è di circa 5 litri al giorno.

Che cosa fa Toshiba?

Dall'aprile 2013, Toshiba supporta il Progetto Pozzi ugandesi quale parte integrante del Carbon Zero Scheme. L'impegno di Toshiba ha prodotto i seguenti risultati, con un forte impatto sia sulla comunità sia sull'ambiente in generale:
evitate 39.812,31 tonnellate di emissioni di CO2e

  • risparmiate 28.127 tonnellate di legno
  • Gli interventi hanno influenzato la vita di 22.702 persone
  • sono stati forniti 49.716.550 litri di acqua pulita
  • sono state evitate 31 vittime potenziali